ANDREA CI PROVA

DOMENICA DERBY DEL TROTTO CON ZILATH

21 settembre 2018
Domenica sulla pista napoletana si disputerà il 91° Derby del trotto italiano, una delle corse in assoluto più importanti per un cavallo.
Quest’anno più che mai la corsa è stata accompagnata da parecchi rumors, vuoi per il cambio di location, da Roma a Napoli, vuoi per il ricorso al Tar da parte del proprietario di Zelig Kronos, non d’accordo con la decisione del Presidente di Giuria che nella batteria di Torino non squalificava il vincitore Zlatan dopo un errore al limite nei primi metri di gara. Ricorso respinto dal Tar del Lazio e così giovedì (ieri) mattina sono stati dati i partenti, senza Zelig che essendo arrivato quarto nelle qualificazioni. Per potervi partecipare avrebbe dovuto pagare un’iscrizione di 50.000€.
Detto questo sono così 14 i cavalli al via, dove in pole position con il numero 2, troviamo Zilath, il bel mascherone caro al Notaio Ubaldo La Porta, allenato e guidato da Andrea Guzzinati. Dopo i piazzamenti nelle classiche dei tre anni, Zilath si affaccia a questa corsa con la consapevolezza di aver fatto un ottimo percorso per arrivare sino a questo importante traguardo. Dietro le ali dell’autostart il bel figlio di Maharajah si troverà a partire in mezzo ai due dei più attesi, ovvero Zlatan con il numero 1 mentre Zidane Grif, perla dell’allevamento Il Grifone, avrà il 3 con al suo fianco l’altro grande atteso Zefir Gar con il 4.
Uno schieramento di partenza “cattivo” con al 5 Zaccaria Bar, allevato dalla famiglia Truccone, e al 6 Zabul Fi, compagno di colori di Ringostarr Treb, di proprietà di Marco Scarton e Gianni Pino.
Sicuramente una bella corsa più che avvincente, dove il tifo dei torinesi certamente non mancherà.

Andrea Guzzinati, sarà anche al via con Rocciamelone, pupillo di Paolo Rossi, che rimane su di una bellissima prestazione sulla pista, e che con il numero 1 di avvio, cercherà di portarsi a casa qualcosa di importante nella Driver Champion League, Trofeo Ugo Bottoni. Corsa con i nastri sulla lunga ed insolita distanza dei 3.060. 3.080 e 3.100 metri.

eb

Condividi:

Ippica by BetFlag