BUON COMPLEANNO IPPODROMO

57 ANNI SABATO 8 SETTEMBRE

6 settembre 2018
Era l’8 settembre 1961 quando per la prima volta nella sua storia l’Ippodromo di Vinovo apriva i battenti per le corse al trotto. Anni di boom economico e di sviluppo anche nel mondo dell’ippica, a pochi mesi dall’inaugurazione del vicino galoppo.
Due nuovi e moderni impianti per le corse dei cavalli voluti dall’Avv. Marangoni e dai suoi soci dopo la programmata chiusura, alcuni anni prima, dello storico ippodromo Mirafiori, situato davanti allo stabilimento della Fiat tra corso Traiana e via Vigliani.
57 anni di storia per l’ippodromo di Vinovo; 57 anni di corse, di Grandi Premi e di tanti campioni. Una storia fatta soprattutto di lavoro e passione.
Sulle lunghe diritture di Vinovo sono passati i più grandi campioni del trotto europeo, da Varenne a Ideal du Gazeau, da Crowing Classic a Moni Maker.
Ma sono stati gli uomini a far grande l’ippica torinese a Vinovo. Una serie di serissimi professionisti che hanno fatto della dedizione al lavoro e del rispetto degli animali una loro filosofia di vita. Partendo dalla dinastia dei Guzzinati, ricordiamo Giuseppe scomparso da poco, dalla figura di Pino Rossi ancora attivo in pista per qualche lavoro mattutino, ma anche Ferruccio Pedrazzani ricordato proprio sabato 8 settembre. Poi tanti altri con cui ci scusiamo per la mancata citazione. Arrivando alle giovani generazioni. Altri grandi nomi che sono cresciuti nel segno della tradizione e della serietà sabauda: i Mollo, i Lovera, Smorgon, i Demuru e per quanto riguarda proprietari, Gentlemen e appassionati come non citare il dott. Giancarlo Borini e la sua Louisiana o i Colombino, i Bechis e i Grosso.

Una storia lunga, caratterizzata da più di 40 anni dalla presenza di Guido Melzi d’Eril, come amministratore delegato e presidente della Società Torinese Corse Cavalli, che alla fine degli anni 70 assieme ad una cordata di appassionati comprò l’impianto dalle assicurazioni SAI ed ha saputo portarlo per anni ai vertici nazionali dell’ippica anche grazie ad una serie di collaboratori fidati e competenti come il rag. Mauro Boccardo. Anche qui persone serie, appassionate e dedite al lavoro, dalle maestranze ai dirigenti che forse non meritano di vedere lo stato in cui versa l’ippica italiana in questo periodo storico.

Buon compleanno Ippodromo di Vinovo.

Condividi:

Ippica by BetFlag