OSSIGENO BIGI, CHIUDE IL 2017

30 dicembre 2017
L’ippodromo di Vinovo ha chiuso il 2017 con la vittoria nel quintè di Ossigeno Bigi, del team D’Alessandro, protagonisti sino all’ultimo della speciale classifica delle Tris del venerdì, che hanno visto il netto successo come driver del fratello Vincenzo, che per un appiedamento si è dovuto accontentare del secondo posto come trainer dove il successo andava al team Minopoli. Chiacchierato ma non troppo, il pupillo della scuderia Caman, del dott. Alfano, perfettamente a suo agio sulla pista e con il traffico, al quale è abituato, non ha avuto problemi a districarsi, andando facile alla meta. Nessun problema per Raffaele D’Alessandro a gestire al meglio il figlio di Everest As, allevato dall’allevamento Bigi di Ingrid Dalle Ave.
Qualche partenza richiamata, poi via verso il percorso, senza nessuna paura. Al secondo posto arrivava un cavallo che aveva il tifo di tutta la tribuna e non solo, Lotar Bi, cavallo di tante battaglie che coraggiosamente cercava, reduce da una prestazione eccezionale, di portarsi a casa l’ultima della sua carriera, per limite di età. Nonostante tutto l’impegno si doveva arrendere ad un buon secondo posto, con tanto rammarico da parte di Alessandro Raspante ed Elena Bruniera, che negli anni hanno gestito Lotar, come un figlio. Al terzo posto Picone, su Steven del Ronco e Ravel Ek.

Nelle altre corse Stessa sorte di Lotar Bi, toccava a Prima Fila, cavallina della famiglia Donati che oggi aveva per forza di corse “bisogno” di vincere per continuare a correre, visto che il regolamento delle corse, prevede che per le femmine di oltre sette anni, per il proseguimento della carriera debbano aver portato a casa almeno 5.000 euro nell’anno, lei con il secondo posto arrivava a circa 4.600 … nonostante la guida perfetta e coraggiosa di Marco Lagorio, nulla poteva contro la prepotenza di un binomio perfetto qual è quello di Luca Schettino e il suo Principe Di Fuoco, che come accade quasi sempre, vanno dritti alla meta.

Nella corsa riservata ai puledri di due anni, ennesimo successo di Zar Ross e Andrea Guzzinati, cavallo dalle caratteristiche molto importanti, sempre più proiettato verso alte mete. Anche in questa occasione, nonostante la novità della partenza con i nastri e la penalità, si imponeva senza troppi sforzi. Alle loro spalle uno dei più attesi Zirkuss con in sulky Mario Minopoli Jr.
Andrea Guzzinati raddoppiava subito dopo a quota interessante con Vincenzina Mec, cavalla cara alla famiglia di Fede, tenendo a bada uno dei favoriti Vamos Op, mentre l’atro molto atteso Versus All, sbottava di galoppo, per un problema già risolto, per la serie buono per la prossima. Ma Santo Mollo non si scoraggiava e alla corsa successiva andava a segno con la sorella Urbem Del Rio.

Prossimamente sulle nostre pagine approfondimenti su cavalli locali e protagonisti della pista.
Per ora, in attesa del nuovo calendario corse, da parte di tutto lo Staff dell’Hippogroup torinese, i più cari auguri per un ottimo 2018.
Buon Anno !

Scarica gli allegati:

arrivi_29dic

Condividi:

Ippica by BetFlag