ZAKK WISE IL FUTURO, RAVEL EK LA SORPRESA

29 ottobre 2017
Bellissima affermazione di Zakk Wise nel centrale del convegno di ieri pomeriggio all’ippodromo di Vinovo. Il portacolori del signor Gabriele Bracco, allenato e guidato da Santino Mollo, ha vinto da cavallo superiore, nonostante il numero sette. E’ è andato in testa con una spesa anche abbastanza notevole e non si è più fatto avvicinare da nessuno, vincendo a mani basse. Un cavallo importante, come ha già dimostrato nelle sue poche uscite. Avversario principale Zaccaria Bar, il puledro di Erik Bondo che aveva debuttato a Bologna in bello stile. Secondo sul traguardo, in una corsa come precedentemente annunciato dove non gli sarebbe stato chiesto nulla, nonostante Bondo spostasse il proprio allievo sulla retta di fronte per andare ai lati del leader ma, visto l’impossibilità di prenderlo, si accontentava di contenere l’affondo di un ottimo Zabul Fi, arrivato in spinta.

Nella corsa di contorno tanta emozione in pista per il successo di Ravel Ek, molto chiacchierato nelle scuderie. Corsa non andata come previsto per via delle due partenze richiamate, buona la terza, ma Ravel non riusciva a sfilare al comando e prendeva la schiena di Tarim, che era rimasto aria in faccia, con al comando Tatanka Cup che scandiva i parziali. Imboccata la retta d’arrivo, Lorenzo Besana spostava il proprio alfiere per andare alla ricerca della meritata vittoria, al secondo posto si confermava Uisconsiss Vol, bene dal secondo nastro, e al terzo ancora Tarim. In premiazione come detto tanta emozione sia da parte di Fabio Marchino, proprietario del figlio di Turbo Sun, che di Lorenzo Besana. Proprio Fabio Marchino aggiustava una giornata iniziata male, con un danneggiamento in partenza nella gentlemen, dove era favorito con Roller Roc, ed invece veniva squalificato subito in partenza. Corsa vinta da Sir Corby ben guidato con fiducia da Maurizio Femia, che anche nell’intervista pre corsa aveva dimostrato la fiducia per il cavallo allenato da Giorgio Carini e la famiglia Prestipino. L’altra gentlemen della giornata andava a Marco Castaldo, in sulky a Viola Trio. Annunciata al top dal team, andava al comando facendo un primo km molto lento, per poi iniziare allungare al passaggio incalzato dall’arrivo al suo esterno di Vincenzina Mec che si trascinava Vettel Grif, che sull’ultima curva cadeva in errore. Viola Trio continuava imperterrita la sua strada per il successo. Al secondo bene Vincenzina Mec , terza Vaterland.

In chiusura la Tris straordinaria, bel successo per Sahara Tes, pupilla del signor Roberto Rubes con Max Castaldo al training e guida. Una cavalla che veniva da una bella prestazione e dove l’inconveniente poteva venire dallo schema della seconda fila, ma la corsa veniva bene ed il successo a portata di mano, tenendo a distanza Senna Trio, con Marco Stefani in sulky, che poteva essere molto pericoloso, terzo un buon Scoglio Del Pri trascurato al gioco.

Settimana di pausa, dove le attenzioni saranno rivolte a Milano, con una giornata di grandi premi il 1° novembre, Vinovo tornerà in pista sabato 4 novembre.

eb

Scarica gli allegati:

arrivi_28ottobre

Condividi:

Ippica by BetFlag