LA SANT’EUSEBIO DOMINATRICE A MODENA

16 maggio 2018
Una domenica indimenticabile che rimarrà indelebile negli occhi della famiglia Rocca, quella che è appena trascorsa all’ippodromo di Modena. In un pomeriggio di gran premi, dove le due “ragazze” terribili della scuderia Sant’Eusebio, Tamurè Roc e Zarina Roc, si sono aggiudicate rispettivamente il Gran Premio Renzo Orlandi e il Giovanardi Filly.
Tamurè Roc la conoscono bene i nostri lettori avendo vinto nel mese di aprile il Gran Premio Costa Azzurra, in seguito la bella figlia di Exploit Caf, guidata sempre da Santino Mollo e allenata da Fausto Barelli, era approdata a Napoli, per partecipare al Lotteria, piazzandosi al terzo posto nella sua batteria. Nella giornata della Festa della mamma era dagli scommettitori considerata la seconda del campo dietro a Suerte’s Cage, allievo di Enrico Bellei, invece il binomio perfetto Mollo-Tamurè ha beffato tutti andando, con una guida decisa e velenosa come nelle corde di Santino, a prendersi e portarsi a casa un bel gruppo 3.
1.11.7 il tempo cronometrico di tutto rispetto, per una cavalla che migliora di corsa in corsa.

Non da meno la bella Zarina Roc che i Rocca affidavano a V.P. Dell’Annunziata. Nove corse, cinque vittore e quattro piazzamenti, per un portafoglio di circa 130.00 € è la carta di presentazione della figlia di Filipp Roc. Una cavallina eccezionale che si è già distinta nelle poche e proficue corse al suo attivo, come nella finale del Gran Premio Anact e seconda nel Gran Criterium. Svelta come sempre in partenza, in un battito di ciglia era in testa al comando della corsa, per poi, dopo seicento metri, lasciare strada a Zona Da, con un Pietro Gubellini deciso a passare. In retta V.P. non doveva far altro che far vedere l’aria alla sua allieva per scappare a vincere a mani basse. 1.13.4 il tempo al km per una cavalla che non correva dal mese di dicembre.

Prestazione eccelsa di entrambe le cavalle, per una scuderia sempre più al top gestita da un team perfetto, dove ognuno ha il proprio ruolo ben definito. E se questi sono i risultati non ci rimane che inchinarci.

eb

Condividi:

Ippica by BetFlag