NON SOLO QUALIFICAZIONI A VINOVO SABATO SCORSO

10 settembre 2018
Il convegno torinese di sabato pomeriggio non è stato caratterizzato solo dalle qualificazioni del Derby e delle Oaks ma bensì da altre bellissime corse di contorno, tutte di alto spessore tecnico.

Partiamo dalla prima riservata ai puledri di due anni, corsa che ha confermato per la terza volta su tre uscite il successo per Australia Ferm, allieva di Paolo Bojino e di proprietà della famiglia Proli. Una bella figlia di Love You e Marlene Del Rio, che si sta ponendo in maniera assolutamente interessante, soprattutto per la disinvoltura con la quale si approccia agli avversari.

Brividi per la terza del pomeriggio, dove un coraggioso Rocciamelone, 59 a 1 al totalizzatore, in retta d’’arrivo volava via gli avversari, ma quando la vittoria sembrava ormai cosa fatta, arrivava a guastare i piani del giovane Marco Lagorio, il ruggito di Rue Du Bac che con Enrico Bellei si appropriavano per un soffio il successo. Rimane il fatto di una prestazione sopra le righe per il pupillo di Paolo Rossi, cavallo amato dal parterre torinese, per non essere nuovo a queste imprese. Un cavallo con un cuore immenso che quando in giornata sa emozionare i suoi fans. 1.12.9 il tempo cronometrico.

Alessandro Gocciadoro iniziava la giornata con il successo di Zaire Wise As, favorita della quarta corsa, che gestiva la corsa andando al comando e trascinandosi Zippo Bi che in arrivo provava deciso a strappargli invano il successo. Niente di più che una corsa di preparazione al Derby per Zilath, portacolori della scuderia Leonardo, allievo di Andrea Guzzinati, che confinato a – 40 metri dallo start, correva solo l’arrivo.

Tommaso Di Lorenzo e Una Bella Gar festeggiavano i 57 anni di vita dell’Ippodromo di Vinovo nella corsa intitolata all’impianto torinese. Corsa da cardiopalma per la strategia dei concorrenti. In testa dopo 400 metri Tommaso Di Lorenzo, metteva sul passo l’allieva di Lucio Colletti, in una corsa dove le terze ruote si sprecavano. La prima ad andare insistente sulla battistrada era Sonia, allieva della famiglia Legati, che dopo una bella spesa, riusciva a mettersi ai fianchi Una Bella Gar, lasciando scoperto in terza Sugar Rey con in schiena Showmar. Nelle ultime fasi di corsa, lotta serrata tra femmine, dove Una Bella riusciva a contenere Sonia, su un’ottima Reine Du Zack e Showmar.

Corsa di assoluto livello era l’ottava del pomeriggio, riservata a ottimi cavalli di quattro anni in prospettiva gran premi. Bellissima vittoria per Vicino Mec e Antonio Di Nardo, che nonostante i sei mesi di assenza dalle piste vincevano su di una pista non facile come quella torinese. Alle loro spalle, in lotta Victor Ferm e Vessillo As, divisi per un soffio sul palo. Appuntamento al Continentale di Bologna.

In chiusura ennesima vittoria a sorpresa per Carlotta D’Agostino e la sua Ughetta Jet, un binomio che anche nelle corse sulla carta impossibili, sono capaci di sorprendere. Al secondo posto, l’altro outsider ovvero The Best Lf, guidato da Gianni Scrima, sul favorito, solo terzo dopo una brutta partenza, Singapore.

eb

Condividi:

Ippica by BetFlag