SE N’È ANDATO ANCHE GINO GENNERO

26 aprile 2018
Ieri mattina è arrivata la triste notizia della scomparsa di un altro pezzo di storia del trotto piemontese, è infatti mancato Gino Gennero.
Gli appassionati della nostra cara ippica lo conoscono bene. Da anni ormai aveva “appeso la licenza al chiodo”, ma nessuno l’aveva mai dimenticato.
Ha scritto pagine della storia torinese del trotto. Il suo cavallo più famoso senza dubbio Bintumani che l’ha portato a frequentare le corse importanti. Tanti anni di collaborazione con la scuderia Tiziana, giubba rossa e croce di Lorena bianca, per poi in seguito, proseguire per conto proprio con i cavalli di proprietari importanti come i fratelli Dao e Filiberto Bertero.
Personalmente vogliamo anche ricordare la Maestà Ferm, una cavalla eccezionale che con lui aveva raggiunto ottimi risultati. Simpatico era vederlo al sulky di Klammer, un cavallo morfologicamente al di sopra della media, che quando trottava sembrava un arabo, con la coda dritta che faceva scomparire il buon Gino, l’uomo dalle gote rubiconde. Era una persona amata da tutta la tribuna torinese, per il suo modo colorito, simpatico di porsi. Anche quando era arrabbiato, con la sua “parlata” complicata ti faceva sorridere, e quando vinceva dalla tribuna, si sentiva un unico grido “ Ginoooooooo”.
Poi l'età e soprattutto qualche difficoltà della vista l’hanno portato a scendere dal sulky. Negli ultimi anni le sue condizioni di salute erano peggiorate, un’amputazione alla gamba, lo aveva costretto su di una sedia, ma non a rotelle, bensì a motore, dove sfrecciava per le vie di Vinovo.
Nonostante tutto non aveva perso il suo carattere scherzoso, la sua voglia di ridere, di raccontare aneddoti e barzellette, soprattutto sempre un grande amante delle belle donne. Se n’è andato a circa 70 anni per un virus, che ha colpito il sangue, portandolo via in una decina di giorni.

Tutta l’ippica torinese, si stringe attorno alla sorella . Per chi volesse dargli un ultimo saluto il Santo Rosario si terrà oggi giovedì 26 aprile alle ore 20 nella chiesa di San Bartolomeo a Vinovo, dove il giorno dopo venerdì alle ore 15 si terrà la cerimonia funebre.

eb

Condividi:

Ippica by BetFlag