VALENTINO, UN VERO RUBACUORI

10 luglio 2017
Non ha deluso le aspettative nel centrale di serata, il bel figlio di Nad Al Sheba e Mora Selvatica, Valentino. Il pupillo, nel vero senso della parola, del signor Massimo Pinzauti che ne è anche l’allevatore e allenato da Maurizio Milani in quel di Divignano. Ieri sera è andato per l’ennesima vittoria, un’altra volta ancora imbattuto. Un cavallo del quale non si conoscono ancora i limiti. Reduce dal successo a Milano, con tanto di record 1.11.7, ieri sulla pista ha scherzato, contro un avversario temibile come poteva essere Classic Connection, allievo di Jean Pier Dubois, anche se dalle parole di Andrea Guzzinati in premiazione, sembra non così facile come apparentemente potrebbe sembrare.
“Un ottimo cavallo di quelli importanti, senza particolari problemi di impiego e di meccanica, ma con un certo caratterino non così gestibile come potrebbe sembrare, diciamo che tenta di fare quel che vuole lui, ma poi alla fine si lascia guidare. Le parole di Andrea in premiazione. Ora è arrivato il momento di iniziare ad alzare il tiro, ed approdare alle corse che contano, anche se con le sue somme vinte con il nuovo regolamento non sarà così facile. Ma i mezzi per competere con i migliori, li ha tutti e lo ha ampiamente dimostrato”
Lacrime di gioia per il suo proprietario che ieri sera era accompagnato dal figlio Marco, arrivato da Courmayeur apposta per vedere il beniamino del papà. Un cavallo che gli sta regalando il giusto compenso dopo trent’anni nel nostro ambiente, un cavallo che per lui “è vita” gli ha ridato gli stimoli, la gioia di vivere le emozioni anche accanto ai suoi figli.
“Non mi importa nulla dei soldi che Valentino ha preso o prenderà, lui mi sta regalando un qualcosa che non si può spiegare. Passo più tempo possibile a coccolarmelo proprio come se fosse un mio figlio, vado quasi tutti i giorni in scuderia a trovarlo. Non so cosa accadrà quando arriveremo alle classiche dei tre anni, perchè in questa generazione ci sono tanti cavalli buoni, ma quel giorno sarà per me una vittoria, anche se la mia vittoria ce l’ho già.”
Appuntamento allora al 3 settembre con il GP Avvocato Carlo Marangoni, anche se nel frattempo in mezzo ci sarà probabilmente un’altra corsa, alla ricerca di denaro per poter in seguito rientrare nei parametri per l’ingresso al Derby.

eb

Condividi:

Ippica by BetFlag