VINTAGE TUR E ZHU DI CASEI

PICCOLE, GRANDI SODDISFAZIONI

18 giugno 2018
Che bello quando ad emergere sono le piccole scuderie, quelle fatte per lo più di tanta passione. Partiamo dalla prima corsa del convegno di domenica, dove a vincere nonostante la seconda fila è stato Vintage Tur da poco acquistato da Gino Salacone. Il cavallo era già rientrato bene ad Albenga e ieri non è mancato di sfruttare le corsie interne per andare a regalare la prima esultanza al suo nuovo proprietario.
“Ho acquistato Vintage da Luigi Colombino, poco più di un mese fa. Un acquisto fatto perchè mi serviva un cavallo bravo per mio figlio Giuseppe, che si sta avvicinando alle corse. Un cavallo fresco, giovane con il quale ero convinto di poter far del bene. Lui oggi oltre ad aver vinto, ha anche stabilito il suo record personale, correndo in 1.14.6. Ne sono veramente felice, perchè sono quelle piccole soddisfazioni, che fanno bene al morale, che ti danno nuovi stimoli. “
Se Gino Salacone, vinceva la corsa di aperura, a seguire era Stefano Manzato, nella corsa riservata ai gentleman, che portava al traguardo Zhu Di Casei portacolori di Angelo Serrau, allenato da Pippo Conticelli. Un cavallo in notevole crescita, per una scuderia che nell’ultimo periodo si sta mettendo in evidenza, anche con altri soggetti, vedi Virginia Zack, Zamira Di Casei. In società con il nipote, Salvatore Sanna, stanno facendo acquisti importanti, come l’anno scorso alle Aste, dove hanno portato a casa due puledri di genealogia interessante, che stanno dando ottime impressioni. Zhu Di Casei, ieri ha confermato la buona forma, vincendo due delle ultime tre uscite, correndo allo scoperto gli ultimi 500 metri di corsa.

Due piccoli team, che ieri con le loro vittorie hanno fatto contenti chi li ha appoggiati al gioco, pagando entrambi quote a doppia cifra.

eb

Condividi:

Ippica by BetFlag