Spettacolo in Città

5mila persone a Vinovo

12 aprile 2009
L’edizione 2009 del Città di Torino – mt.2060, gr.2 per quattro anni con 99 mila euro di dotazione – prometteva spettacolo e chi è stato all’ippodromo di Vinovo non potrà di certo dirsi deluso.
La qualità della leva indigena 2005 è stata confermata in pieno, in uno svolgimento che alla fine dei conti ha permesso a Pietro Gubellini di mettere in una ricchissima bacheca il primo successo in questa storica corsa, grazie alla straordinaria forma di Le Touquet, a segno in 1.12.8 al Km per stabilire il record della corsa dopo aver fatto altrettanto nel recente Città di Padova.
La Torino del trotto ha provato un filo di delusione per il mancato successo di Lana del Rio ma la figlia di Varenne ha saputo comunque esprimersi in modo più che apprezzabile dopo quattro mesi di sosta, finendo seconda e battuta ma non certo ridimensionata.
Al terzo posto l’altro alfiere torinese, Libeccio Grif, che ha evidenziato il solito finale travolgente, piazzato in retta dopo l’ultima curva in quinta ruota.
Lo svolgimento si è rivelato palpitante fin dallo stacco, dove Lisa America ha confermato le dichiarazioni della vigilia, respingendo la stessa Lana che si è dovuta accodare; Le Touquet ha saggiamente deciso di scendere in terza posizione e gli altri hanno trovato posizione di conseguenza. Il ritmo non è mai stato lento: dopo un 30.2 d’avvio, al passaggio davanti alle tribune ci si è presentati in decisa accelerazione – 29.8 il secondo parziale – sull’avanzata del francese Revel d’Anama che non ha certo lesinato sul ritmo lanciandosi in terza ruota. La mossa ha costretto Santo Mollo ad anticipare la sua uscita dallo steccato per prevenire gli eventi e, alla fine dei conti, il frangente tattico ha poi inciso. Sull’ultima retta di fronte lo stesso Revel si gettava di galoppo, Lana rinnovava l’attacco ad una calante Lisa America, che a 600 dal palo ha alzato bandiera bianca. Lana prendeva in breve la meglio ma Le Touquet ne pedinava puntuale la scia per spostare in vista della retta e piazzare la stoccata decisiva. A 200 dal termine la corsa è sembrata scritta, con Pietro Gubellini festante in sediolo a un cavallo che vive un momento davvero magico, mentre più indietro Lana non veniva sollecitata fino allo stremo visto il secondo posto ormai sicuro; terzo, come detto, Libeccio Grif di misura su un brillante Lemon Ice.
Il Città di Torino ha così offerto la consacrazione a questo sfavillante Daguet Rapide, nuovo leader della generazione a due settimane scarse dal Gran Premio d’Europa a San Siro, primo gruppo 1 della stagione e al quale prenderanno parte buona parte dei cavalli presenti a Vinovo. Lana del Rio arriverà a Milano dovendo confermare che nell’episodio torinese il rientro, oltre allo schema, è pesato oltremisura. Libeccio Grif, Light Kronos e Lisa America, troppo brutta per essere vera, rappresenteranno a dovere i nostri colori in un cimento di primaria importanza.
A bordo pista lo spettacolo è proseguito, grazie alla splendida organizzazione di HippoGroup Torinese che ha allestito un mercatino rionale nel parterre in aggiunta alle solite attrazioni per i più piccoli: giri sui pony, giochi gonfiabili e uova di Pasqua omaggio per tutti. Il computo delle presenze si è assestato sulle 5000 presenze, il colpo d’occhio offerto dalla tribuna è stato di assoluto incoraggiamento per l’intero movimento, grazie alla clemenza del meteo che dopo tre giorni di pioggia ha riservato nel corso del pomeriggio qualche spiraglio di sole.
Ora tutti a Milano, per assaporare altro spettacolo che, questa splendida generazione 2005, non mancherà di regalare, prima di vedere i nostri migliori esponenti andare all’estero per dare ulteriore lustro al nostro trotto.

Per l’ippodromo di Vinovo appuntamento invece per mercoledì 15 aprile con la Tris Quarté Quinté delle ore 19,00. Inizio delle corse attorno alle 15,00; ingresso gratuito.

Condividi:

Ippica by BetFlag